blog foodtrend

Foodtrend: ecco i 5 nuovi cibi che rivoluzioneranno il tuo menù nel 2022

Foodtrend: le cinque nuove tendenze alimentari per il 2022

Dopo un periodo di due anni in cui siamo stati costretti a limitare le attività di socializzazione, le abitudini si sono modificate in maniera più o meno radicale, soprattutto quelle alimentari.

Ma come ha influito la pandemia sulle preferenze alimentari di tutti noi? Quali sono i foodtrend per il 2022?

La reclusione forzata di questi ultimi mesi ha spostato il comportamento dei consumatori verso pratiche più attente alla salute del pianeta in generale, ma anche alla salute personale puntando ad una riduzione degli sprechi.

  • Riduzionismo
  • Ibisco
  • Bibite analcoliche
  • Cereali a Km 0
  • Semi di girasole

 

Riduzionismo

I foodtrend per il 2022 sono rivolte ad una riduzione dei cibi provenienti dal mondo animale come carne latte e uova, senza tuttavia eliminare completamente dalla propria dieta questi alimenti. Dunque il food-plant-based sarà il protagonista principale nei menu del 2022.

Il comportamento dei consumatori si sta spostando verso scelte più responsabili nei confronti del pianeta e nei confronti di sé stessi. In linea generale la riduzione di cibi con elevato contenuto proteico (come carne, latte e uova) è accompagnato anche dalla scelta di questi beni purché provengano da allevamenti gestiti in maniera più naturale. La carne e il latte di animali allevati seguendo il loro naturale sviluppo biologico e nutriti con alimenti naturali come erba e fieno, lo stesso discorso vale per le uova per cui la scelta cadrà su quelle provenienti da galline allevate in natura invece che in batteria.

Ibisco

L’Ibisco è un fiore dal colore caldo ed intenso, usato in Italia soprattutto come pianta ornamentale, ma già dal primo secolo d.C. erano state riconosciute le sue proprietà alimentari nonché medicinali.

Da questo fiore si ricava una sostanza chiamata karkadè che viene utilizzata soprattutto nella preparazione di tisane e marmellate. Tuttavia la tendenza odierna si sta espandendo anche in altri comparti alimentari per cui non è raro trovare creme spalmabili, yogurt, bevande senza zucchero e via dicendo a base di Ibisco. Tra le principali proprietà ricercate dai consumatori spicca l’elevato contenuto di vitamina C che è un valido alleato per il sistema immunitario.

Bibite analcoliche

Il periodo di pandemia ha fatto registrare una diminuzione delle bevande con una base alcolica. La reclusione forzata sembra abbia spinto le persone a sperimentare in casa dei nuovi cocktail ottenendo dei prodotti che incontrano il favore dei palati dei giovani senza l’aggiunta di alcool.

Il 2022 vedrà sempre di più drink preparati con “liquori” analcolici riducendo quindi drasticamente la percentuale di contenuto alcolico delle bevande: questo sarà un foodtrend rivoluzionario.

Si conferma quindi la tendenza ad una maggior attenzione verso alimenti e bevande più salutari per le persone.

Cereali a Km 0

La riscoperta nel consumo di cereali ha portato ad una maggior consapevolezza nello scegliere i prodotti che conservano maggiormente le proprietà organolettiche originali. La nuova tendenza alimentare è rivolta al consumo di cibi come pane e pasta, ma anche snack quali salatini o patatine-tortilla che siano prodotti con cereali integrali e soprattutto coltivati localmente. Questa rivoluzione alimentare spinge anche i produttori a modificare le coltivazioni migliorando la salute del suolo grazie a pratiche in grado di sviluppare maggiori sinergie colturali.

Semi di girasole

I semi di girasole entrano già a far parte del menu quotidiano sotto forma di derivati come l’olio di semi di girasole, che è ottimo come alternativa al burro nella preparazione dei dolci ma anche per le fritture.

Si tratta di un prezioso alimento che può sostituire anche la tradizionale frutta a guscio come noci e arachidi, inoltre può essere consumato da solo e non per forza all’interno di preparazioni più elaborate.

È uno di quei cibi che si possono chiamare universali poiché consentono di preparare degli spuntini anallergici che possono essere gustati anche da chi non può ingerire frutta a guscio, ma anche per gli intolleranti al lattosio come valido sostituto del burro tra le sue varianti. Noi di EnergyCucine abbiamo realizzato una Guida Gratuita per la Progettazione del tuo Ristorante, la trovi qui

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin